Archivio Sociale della Società Dantesca Italiana

L’archivio della Società Dantesca Italiana raccoglie la documentazione prodotta dalla Società dal momento della sua costituzione nel 1888 fino ad oggi, coprendo oltre un secolo di storia. Contiene lettere di personalità di primo piano della storia culturale italiana (Carducci, Pascoli, D’Annunzio, Fogazzaro, Pirandello). Può così essere utile a ricostruire, oltre ad aspetti della storia della Società stessa, anche momenti della vita culturale italiana, in particolare per il periodo che va dal 1888 agli anni 20 del secolo scorso. Tuttavia la mancanza di una sede fissa per i primi anni di vita dell’Ente e i successivi spostamenti del patrimonio librario e documentario, dovuti anche alla necessità di proteggerlo dai bombardamenti durante la seconda guerra mondiale, hanno provocato numerose lacune nella documentazione, in parte ricostruibili grazie ai registri della corrispondenza o ai verbali delle adunanze, anch’essi, comunque, non sempre disponibili. Ciò nonostante, al termine del riordino, si è giunti alla costituzione di 11 serie archivistiche, distribuite in 96 cassette per un totale di 1757 fascicoli, 24 registri, 9 blocchi di ricevute, 750 schede di sottoscrizione. In tutto circa 20.000 pezzi dal 1888 al 2000. La consultazione del materiale è soggetta alle vigenti norme in materia di diritto alla privacy e diritto d’autore.
L'archivio è disponibile anche online nelle pagine del Sistema Documentario Integrato dell’Area Fiorentina (SDIAF) che il Comune di Firenze ha creato per facilitare l’utenza a mezzo di un’unica interfaccia per la consultazione di un catalogo unico dei beni librari e documentali cittadini.
© 2019 Società Dantesca Italiana • CF 80029790484